Check List Avviamenti Manutenzioni


unità esterne impianti per climatizzazione e condizionamento

Interventi periodici per check list e manutenzioni di impianti a Varese

CHECK LIST PRIMO AVVIAMENTO CENTRALI TRATTAMENTO ARIA RHOSS CTA ADVR CON REGOLAZIONE ELETTRONICA 

- Verificare dati macchina matricola/articolo/cliente.

- Verificare tensione di linea ed ausiliari.

- Verificare catene sicurezze.

  (funghi emergenza, emergenze cliente, finecorsa porte, finecorsa serrande ecc)

- Verificare dati di targa motori. (potenza, corrente, giri) 

- Verificare collegamento reale stella/triangolo motori.

- Programmare eventuali inverter. 

- Verificare verso di rotazione motori.

- Verificare assorbimento motori (reale a pieno carico) e tarare le eventuali termiche.

- Verificare verso rotazione serrande e tarare eventuali finecorsa meccanici (forzarle da Scope o con finecorsa a vite).

- Tarare pressostati filtri e pressostati motori (verificarli da Scope).

- Verificare filtro antigelo (anche lampada).

- Le valvole di taratura sono a carico dell’installatore che deve regolare l’impianto.

- Verificare presenza sifoni. Attenzione la mancanza del sifone comporta l’allagamento della CTA!!!!!

- Tarare valvole (rubinetto) per umidificazione a spruzzo od a pacco (per un non eccessivo gocciolamento).

- Verificare tutti gli ingressi digitali ed analogici.

- Verificare tutte le uscite digitali ed analogiche. (forzarle da Scope).

- Verificare tutti i punti via bus. (inverter ed umidificatori).

- Impostare i vari setpoint.

- Verificare portate aria.

- Verificare stabilità regolazione (verificarlo con Trend da Scope e regolare eventuali PID).

- Verificare personalizzazioni cliente

- Indicare nel rapporto di collaudo tutte le stranezze od anomalie che potrebbero essere oggetto di problema per la CTA.

- Può essere necessario indicare “CTA lasciata Off per i seguenti motivi…”.

- Campionare i parametri macchina a fine collaudo assieme al rapporto di collaudo firmato dal cliente in cui segnalare eventuali note ed anomalie.


CHECK LIST AVVIAMENTO REFRIGERATORI O POMPE DI CALORE

refrigeratore

- Verifica connessioni elettriche di potenza.

- Verifica e serraggio delle morsettiere.

- Verifica contatori compressori.

- Verifica taratura manometri.

- Verifica resisenze carter olio compressori.

- Verifica funzionamento microprocessore.

- Verifica e prova di tutte le apparecchiature di comando e delle sicurezze.

- Verifica pressostato differenziale acqua/flussostato. 

- Verifica valvole solenoidi.

- Verifica temperatura aria/acqua condensatore Ingresso/Uscita.

- verifica temperatura aria/acqua evaporatore Ingresso/Uscita.

- Verifica temperatura refrigeratore [°C] Aspirazione/Mandata/liquido.

- Verifica pressione [bar] Aspirazione/Mandata.

- Verifica indicatore di liquido.

- Verifica colore indicatore di liquido.

- Verifica indicatore di livello compressore.

- Verifica regolatore e/o termostato controllo acqua [°C].

- Verifica termostato di sicurezza [°C].

- Verifica taratura pressostato [bar] Alta/Bassa.

- Verifica tensione alimentazione circuito ausiliario [V].

- Verifica tensione alimentazione circuito potenza [V] R-S/S-T/T-R.

- Verifica corrente assorbita ventilatori evaporatore [A].

- Verifica corrente assorbita ventilatori condensatore [A].

- Verifica corrente assorbita compressori [A].

- Verifica con strumentazione elettronica eventuali perdite gas fluorurati ad effetto serra.

- Verifica perdite olio su circuito.

- Lettura contatore [h].


CHECK LIST PER ESEGUIRE UNA CORRETTA MANUTENZIONE GENERATORE 

- Spegnimento di tutti gli apparecchi a gas esistenti sull’utenza gas mantenendo aperti i rubinetti di intercettazione escluso il rubinetto di intercettazione del generatore di calore lettura del contatore compreso decimali.
- Smontaggio e pulizia del raccordo fumi dalla caldaia al camino e dell’eventuale dispositivo di rompitiraggio (se presente).
- Smontaggio e pulizia del bruciatore e della fiamma pilota (se esistente).
- Pulizia della caldaia e/o scambiatore lato fumi e/o turbolatori (se esistenti) con verifica delle guarnizioni del generatore di calore.
- Pulizia dei depositi di fuliggini e/o materiali presenti alla base del camino, nel caso sia inesistente segnalarlo nelle raccomandazioni del rapporto di controllo tecnico.
- Pulizia del circuito dell’aria comburente;
- Pulizia e controllo di perdite e/o ossidazioni dei raccordi interni dell’apparecchio e delle valvole di sicurezza e/o eventuali scarichi.
- Pulizia dei filtri sulla tubazione di adduzione del combustibile.
- Controllo della corretta precarica dei vasi di espansione.
- Montaggio del raccordo fumi dalla caldaia al camino e dell’eventuale dispositivo di rompitiraggio (se esistente) con controllo delle eventuali guarnizioni di tenuta con verifica della pendenza, della sezione corretta, della lunghezza corretta, dello stato di conservazione.
- Montaggio del bruciatore e della fiamma pilota (se esistente) con controllo del buono stato della guarnizione di collegamento caldaia-bruciatore.
- Lettura del contatore compreso i decimali e confronto dei dati rilevati al punto 1. per determinare eventuali perdite sulla tubazione di adduzione, riferita agli altri apparecchi a gas
presenti nell’utenza, apertura del rubinetto di intercettazione del generatore di calore, mantenendo spenti tutti gli altri apparecchi a gas.
- Verifica dell’idoneità del locale ove è ubicato il generatore di calore.
- Verifica del corretto dimensionamento delle aperture di ventilazione.
- Verifica del corretto dimensionamento delle aperture di aerazione.
- Verifica dello stato delle coibentazioni
- Verifica e controllo dell’assenza fughe gas al generatore di calore.
- Verifica della regolarità dell’accensione e funzionamento del bruciatore.
- Verifica del funzionamento dei circolatori del fluido riscaldante.
- Verifica di eventuali rigurgiti per le caldaie di tipo B.
- Verifica del corretto funzionamento degli organi di sicurezza e di regolazione compreso eventuali termostati ambiente e/o termoregolazioni.
- Verifica di funzionamento dell’eventuale produzione di acqua calda sanitaria.
- Verifica della pressione di alimentazione del combustibile.
- Lettura del contatore per determinare la portata del bruciatore.
- Controllo dei parametri della combustione con eventuali regolazioni del bruciatore nel rispetto dei limiti previsti sulla resa di combustione, delle emissioni del CO dei fumi secchi senz’aria e dell’eventuale indice di emissione di Bacharach (solo per combustibili liquidi).
- Permettere l’uso di tutti gli apparecchi a gas presenti sull’utenza.
- Compilare gli appositi riquadri del libretto di impianto e/o centrale.
- Compilazione del RAPPORTO DI CONTROLLO TECNICO (ALLEGATO G/F), segnalando eventuali osservazioni, raccomandazioni e prescrizioni firmato dall’Utente. (D.lgs 192/2005 + L.R. 24/06, DGR 8/8355 del 05/11/2008).
- Rilasciare all’Utente il libretto di istruzione d’uso e manutenzione dell’impianto termico.(se non presente).
- Trasmissione in via telematica dati di avvenuta manutenzione presso catasto Regione Lombardia (L.R. 24/06 – DGR 8/8355 DEL 05/11/2008).

Fai gestire ai professionisti le delicate fasi di avvio degli impianti: chiama lo (+39) 0332 238555 e richiedi assistenza
Share by: